ALBUM/SERIE

100% Compatibile    Release: 14.1.2022    DIGITALE/VINILE    

CAMERA OSLO: Il ritratto commovente di una giovane donna, che si risveglia in una camera d’albergo ad Oslo, negli anni ‘70. Dopo lo stupore iniziale, dovrà affrontare molte prove psicologiche, tra immagini rarefatte a tratti psichedeliche, e fare i conti con il suo passato, prima di riuscire a trovare la giusta chiave temporale e fare ritorno a casa.

Download: PressKit | Album mp3

Artista: Cassandra Raffaele

Produttore: Roberto Villa

Registrato a L’amor mio non muore di Forli

Mixing: Ivano Giovedi e Roberto Villa

Mastering: James De Main presso lo YES Master studio di Nashville

Etichetta: Lorem ipsum

Distributore:  Lorem ipsum

EPISODI

1.

Riproduci video

Camera Oslo (waiting for Ennio)

Cassandra si sveglia ad Oslo, in una camera d’albergo, scoprendo con grande stupore di essere finita negli anni 70. Il rumore della puntina di un giradischi che accarezza un vinile, fa partire un tema musicale, dall’effetto ipnotico. Cassandra si accascia sul tappeto con lo sguardo rivolto al soffitto, e li inizia a vedere delle immagini proiettate.

2.

Riproduci video

Giovanna

Sul soffitto della camera d’albergo, compare l’immagine di una giovane ragazza, che balla e canta, sopra il tavolo di un locale di una Milano degli anni ‘60. E’ Giovanna, nel giorno del suo compleanno. La mattina seguente, ancora intontita dalla musica e dall’alcool, si ritrova su una nave diretta in Norvegia, dove ad attenderla trova il suo ragazzo.

3.

Riproduci video

La mia anarchia

La camera d’albergo si trasforma in un palazzo abbandonato. Qui la paura, la follia e la debolezza di Cassandra prendono forma plastica ed iniziano a metterla a dura prova. Lei si dimena, combatte sembra ormai sfinita, quando giunge finalmente qualcuno in suo aiuto: la Musica.

4.

Riproduci video

Casa

La luce dell’alba irrompe nella camera, le pareti scompaiono e Cassandra si ritrova improvvisamente in un bosco. Inizia a percorrere un sentiero che la conduce fino alla porta d’ingresso di una piccola casa bianca. Spalanca la porta e un gruppo di farfalle a forma di violoncello e violinino le scompigliano i capelli, circondandola di una pace infinita.

5.

Riproduci video

Confesso

Cassandra si ritrova nella camera ad Oslo, ma stavolta pavimento e pareti si muovono dilatando e rimpicciolendo lo spazio attorno a lei, mentre forti luci stroboscopiche le abbagliano la vista. Deve riuscire a restare in equilibrio fino alla fine di quest’altra prova.

6.

Riproduci video

Antidoto

Cassandra supera la prova d’equilibrio, ma nel frattempo la stanza è diventata il parcheggio di un centro commerciale. In sottofondo, la radio trasmette una canzone a lei molto famigliare. Cassandra inizia prima a ballare e poi scappa, in direzione dell’uscita.

7.

Riproduci video

Libertà

Correndo via dal parcheggio, Cassandra si ritrova in cima ad una montagna ricoperta di neve. Sembra essersi fermato il tempo e lo spazio. La donna chiude gli occhi e si lancia tra le nuvole, e con sua grande incredulità, inizia a volare, sostenuta dall’aria. Dopo aver sorvolato terre e mari stupefacenti, si ritrova ancora una volta ad Oslo, nella sua camera d’albergo.

8.

Riproduci video

Lady Jane per sempre

Nevica ad Oslo. Giovanna ha dato alla luce una bambina. Madre e figlia si addormentano e contemporaneamente, su un palco il ragazzo di Giovanna le canta le canzoni dei Rolling Stones come una ninna nanna. Cassandra guarda questa scena dal soffitto della sua camera, e inizia anche lei a cantare.

9.

Riproduci video

Il mio gigante

Le immagini di due bambini dominano il soffitto. Sono due fratelli. Giocano a nascondino, si inseguono, cadono ma sembrano felici. Cassandra li osserva, restando sdraiata sul tappetto. Vorrebbe raggiungerli, ma non riesce a muoversi. Poi chiude gli occhi e all’improvviso i due bambini scompaiono. Apre gli occhi e ritrova nell’anno 2020.

10.

Riproduci video

Sarà successo

E’ notte, Cassandra passeggia da sola per le strade di Bologna. E’ quasi Natale, fa molto freddo. Legge la prima pagina di un giornale che trova per terra e capisce di essere ritornata finalmente nel presente. Piange di gioia. Camminando si ritrova in un locale stranamente vuoto, ma con un palco pronto. Ci sale sopra, prende in mano un microfono ed inizia a cantare.

2022 © Cassandra Raffaele. Ogni riproduzione è vietata.